morhosys supplement integratori fitness
Nell’ambito di un programma finalizzato al dimagrimento, utilizzare integratori termogenici può essere una strategia di tutto rispetto. Andiamo a vedere perché

Condividi:

Il ruolo dei termogenici nel controllo dell’appetito

Il ruolo dei termogenici nel controllo dell’appetito

 

Se stai provando in tutti i modi a dimagrire ma ci sono momenti della giornata in cui non ci vedi più dalla fame, sei capitato proprio nel posto giusto: in queste poche righe proveremo a fornirvi una breve e comprensibile guida informativa sul ruolo degli integratori termogenici nel controllo dell’appetito, nella riduzione dei grassi e, di conseguenza, nel raggiungimento del tanto agognato peso forma.

Ma cosa sono i termogenici? Sì, ve lo anticipiamo: si tratta proprio dei famosissimi «bruciagrassi», sostanze che stimolano la c.d. termogenesi, un processo metabolico attraverso il quale il nostro organismo produce calore nel corpo umano, favorendo la combustione dei grassi, accelerando il metabolismo ed incrementando di conseguenza il dispendio energetico. In sostanza, tramite questo specifico meccanismo, le calorie che verrebbero immagazzinate sotto forma di grassi vengono per così dire “convertite” in energia termica. In altre parole, il nostro organismo brucia più grasso (sotto forma di calorie) per ottenere più energia utile a mantenere una temperatura corporea adeguata.

E come si fa a stimolare la termogenesi? Gli integratori termogenici più efficaci che si possono trovare sul mercato raggiungono straordinari risultati in termini di controllo dell’appetito e gestione del peso grazie all’azione sinergica di diversi principi attivi. Si tratta, per lo più, di estratti vegetali selezionati e di alcuni derivati aminoacidici, come L-tirosina e L-carnitina, decisivi nel metabolismo dei grassi e nella riduzione dei trigliceridi. A proposito degli estratti vegetali di cui sopra, il thé verde, ad esempio, grazie al principio attivo EGCG, ha notevoli proprietà biochimiche antiossidanti, termogeniche ed antinfiammatorie: è utilissimo nel diminuire in maniera significativa il grasso corporeo e nell’accelerazione del metabolismo basale, ma anche nella riduzione dei depositi di grasso nelle cellule adipose. Alcuni accreditati studi scientifici, peraltro, suggeriscono che il consumo di thè verde favorisca il senso di sazietà, grazie all’azione delle catechine e della caffeina sui recettori cerebrali coinvolti nella regolazione dell’appetito stesso.

Assumere integratori termogenici, inoltre, può essere utile non solo nel bruciare i grassi, nel controllare l’appetito e nel perdere peso, ma anche nel miglioramento dell’umore, della concentrazione e dell’attenzione. È noto, infatti, che gli integratori termogenici a base di estratti di zafferano, oltre a stimolare il senso di sazietà, svolgano un’azione positiva sull’umore e il rilassamento, aumentando i livelli di energia e migliorando la vigilanza. 

Il senso di sazietà che fa da contrasto alla fame nervosa è indotto anche dalle fibre, introdotte a tal fine nel MORPHO’S HUNGER STOP. Ci riferiamo, in particolare:

  • al glucomannano, una fibra alimentare solubile estratta da un tubero vegetale che, una volta ingerita, infatti, riesce ad assorbire una quantità importante di acqua aumendando il suo volume da 60 a 100 volte e dando vita ad una soffice massa gelatinosa e viscosa che, gonfiandosi nello stomaco, induce una sensazione di pienezza che riduce l’appetito. Va da sé che assumere glucomannano può essere utile per chi desidera controllare il proprio peso o per coloro che cercano di ridurre l’assunzione calorica complessiva; 
  • all’inulina, una fibra che viene comunemente rintracciata in vari alimenti, dalla cipolla ai topinambur, e che appartiene ad una classe di carboidrati costituiti da molecole di fruttosio specificamente collegate tra loro per resistere alla digestione. Proprio così: l’inulina non viene digerita ma agisce come un prebiotico, nutrendo i batteri buoni del nostro sistema digestivo e modulando la flora intestinale. L’inulina, in sostanza, agisce sugli ormoni specifici che controllano i livelli d’appetito, come la leptina e la grelina. 

Nell’ambito di un programma finalizzato al dimagrimento, insomma, utilizzare integratori termogenici può essere una strategia di tutto rispetto, specie nel contrasto agli attacchi di fame. L’importante è associare all’assunzione degli integratori (nelle quantità e nelle modalità indicate) una dieta equilibrata e un regolare regime di attività fisica. Il risultato è assicurato: potete metterci la mano sul fuoco… ed a bruciare saranno soltanto i grassi!

Condividi:

Cosa stai cercando?